Archivio per marzo 2010

What is that? May I suggest «’na minchiata»?

Un po' di wit?.Un altro po' di wit?.Un improbabile caso a base di microonde di CSI: NY passava su Italia 1, rasserenando la mia serata, quando parte il messaggio promozionale. Come sempre durante le serie di CSI, viene introdotto da un dialogo dei doppiatori originali che dicono “sa ‘l cazzo cosa sta succedendo!” “incredibile, Wit? è apparso anche a Amsterdam, Copenaghen”, e altre capitali dell’immaginario mondo giovane pubblicitario. Uh. Di cosa stanno parlando? Che cosa sarà Wit?? E quale sito potrebbe mai mettere tra i tag per i motori di ricerca tutti questi:

what is that, wit, whatisthat, orologi, watch, watches, orologio, orologi originali,wit orologi, orologi wit, trandy [sic ndAl], collezioni, collections, collezioni orologi, model shooting, collection, milano, pensieri, obama, change the world, incredible groove, peace, free hugs, betty boops, models, newsletter, peace, free hugs [again ndAl], stores, 2night, wit collections, Italian Soul, GB Partners

che poi sono anche gli stessi del mio articolo (e li trovate visualizzando il codice sorgente del sito in analisi)? Che forse finalmente il giorno della pace nel mondo e del cambiamento stia arrivando?

Continua a leggere

Annunci

In Egitto costruivano piramidi. A Pozzuoli girano film.

Immaginate di essere in camera vostra. Guardatela, la riconoscete? Ah! Fregati! Era solo un fondale blu colorato al computer, con la tecnica che in gergo si chiama chroma key e che nell’opera d’arte che mi appresto a recensire e’ stata leggermente abusata, come quando viene usata per mettere come sfondo a un dialogo un semplice e banale muro di mattoni. Ma andiamo con ordine e facciamo partire la sigla.

I mille nomi di Sufi'

Ceci n'est pas une autocélébration.

Continua a leggere

Mamma voglio fare il buttafuori

Salve a tutti… come va? A me bene. Sì, bene. Esco con una ragazza… sì, sì, inaspettato. Siamo usciti già quattro volte e le cose vanno bene. E le cose vanno davvero bene. Davvero, davvero bene. Tra lei e il suo fidanzato, intendo. Sono felice. Per lei. Per me un po’ meno. Ma non si può essere tutti felici. Lei è fidanzata, usciamo insieme… è come se fossimo fidanzati io e lei, no? No. Ciononostante quando usciamo ci scambiano per una coppietta. Abbiamo quegli atteggiamenti tipici di chi sta insieme, poi io mi diverto molto ad aggiungere i giusti avverbi nelle frasi che dico. Non potete immaginare quanto la gente faccia attenzione agli avverbi. Continua a leggere